Chiamaci al 392 935 2889 info@gammamusicinstitute.com

      Acquistare una Drum Machine: cosa considerare e quali sono le migliori offerte del 2017

      Che tu stia iniziando o sia già un produttore esperto, una Drum Machine è uno dei pezzi più importanti del tuo studio. Per aiutarti nella scelta , il blog del Gamma Music Institute ti consiglia sette delle migliori drum machines, dai box pick-up & play a strumenti di produzione completamente integrati.

      Se vuoi produrre musica Dance o elettronica in senso lato, una Drum Machine sarà probabilmente la prima cosa che acquisterai una volta che sei ti sarai stufato di disegnare pattern ritmici sulla tua DAW. Non è ch hai bisogno di una Drum Machine per fare musica, ma probabilmente prima o poi ti verrà VOGLIA di averne una. Se la acquisterai, il fatto di avere dei pad fisici su cui battere renderà la produzione molto più divertente.

      Naturalmente, l’acquisto di una Drum Machine è un investimento serio, quindi come fai a sapere che cosa è giusto per te? Al momento esistono Drum Machines per soddisfare le capacità, i budget e i bisogni di chiunque, con nuove release di strumenti classici accanto a dispositivi avanzati che consentono di caricare samples. Non tutte le Drum Machines sono uguali però, ed è importante sapere a cosa stai andando incontro prima di procedere con l’acquisto.

      Che dimensione?

      Le Drum Machines ora non sono più le unità di grandi dimensioni che erano negli anni ’80, ma la dimensione è ancora un fattore da prendere in considerazione. Le Drum Machines più piccole possono essere abbastanza semplici da programmare ma generalmente non sono così buone per il Live, poichè le piccole manopole possono essere difficili da manipolare. Le unità più grandi sono migliori per le prestazioni, ma il costo può fare la differenza sopratutto se sei all’inizio della tua carriera.

      Analogico o digitale?

      Come nel caso dei sintetizzatori, alcune persone credono che le batterie analogiche suonino “più calde” di quelle digitali. Con le Drum Machines, la verità è più complessa, soprattutto quando si tratta di percussioni. L’iconica TR-909 di Roland è solo parzialmente analogica, per esempio utilizza campioni a 6 bit per i hi hats e i piatti. Se vuoi del sano realismo, una Drum Machine digitale (o ibrida) è la scelta giusta, perchè è molto più difficile per i circuiti analogici ricreare con precisione i suoni del mondo reale. Pensa a quale tipo di musica desideri fare e scegli di conseguenza.

      Vuoi utilizzare i tuoi campioni?

      La maggior parte delle batterie sono limitate dai suoni forniti con l’unità, ma alcuni consentono di caricare i propri campioni. Un Sampling Drum Machine non dovrebbe essere confuso con un campionatore ; la prima genere svolgerà solo brevi campioni, mentre un campionatore (come un MPC o Maschine di Native Instruments ) sarà in grado di suonare frasi più lunghe.

      Essere in grado di caricare i tuoi campioni significa che la tua batteria può essere tutto ciò che vuoi che sia. Ci sono molti packs di campioni gratuiti, tra cui le registrazioni degli strumenti classici e vintage. Anche il campionamento dei suoni quotidiani in casa on nell’ambiente che ci circonda è un ottimo modo per cercare una identità di suono personale e uscire un po’ dalla retorica che circonda l’uso attuale dei suoni “vintage”.

      Le 7 scelte del Gamma Music Institute:

      La meno cara: Teenage Engineering PO-32 Tonic

      La migliore per chi inizia: Korg Volca Beats

      Se subisci il fascino del vintage:  Roland TR-8

      MIgliore rapporto qualità/prezzo: Arturia DrumBrute

      Se vuoi veramente un sacco di suoni a tua disposizione:  Native Instruments Maschine

      La migliore nella fascia alta di prezzo, completamente analogica:  Vermona DRM1 MKIII

      La più versatile:  Elektron Digitakt

      Vinci 90000 € di attrezzature per il tuo studio!

      Ask.Audio celebra il suo secondo anniversario con il Back To School Contest, la collaborazione con le più importanti aziende del settore audio professionale che regala più di 85000 euro di strumentazione hardware e software.

      Tutto quello che devi fare per partecipare al contest è iscriverti alla newsletter di Ask.Audio e compilare il form che trovi cliccando sulla foto in basso.

      OPEN DAY – 19/09/17 – 14:00/22:00 – Prenota ora il tuo appuntamento!

      Il Gamma Music Institute di Torino ti invita all’Open Day di martedì 12 settembre!

      Vieni a parlare con gli insegnanti, visita la nostra struttura e prova le nostre attrezzature.

      La giornata prevede consulenze personalizzate con docenti e staff dedicate alla nostra intera offerta formativa e alle prospettive professionali dell’industria musicale, oltre a workshop gratuiti (previa registrazione e fino a esaurimento posti disponibili).

      Registra qui la tua partecipazione > http://gammamusicinstitute.com/open-day/
      #GAMMAopenday

      Richard D. James aka Aphex Twin intervista Tatsuya Takahashi

       

      Il padrino della Glitch intervista l’ingegnere/Synth guru che ha contribuito a ridefinire il suono della più importante casa produttrice di Synth. Richard D.James faccia a faccia con l’ex. ingegnere Korg sulla loro collaborazione sul Monologue, il microtuning, i 440 hz, la geometria e i sogni.